Reti di Pace è un laboratorio aperto a tutto ciò che di positivo pulsa nel territorio.
Ognuno nel suo piccolo può fare qualcosa, e tutti insieme possiamo fare molto per costruire un mondo equo e di pace!

Categoria: Articoli Pagina 2 di 15

“La società della cura contro il Far West di Bonomi” “Che brutto paese ha in testa Bonomi”

di Marco Bersani (Attac) e Giulio Cavalli (Left)

La visione dell’Italia di Bonomi, Confindustria.
Segnaliamo due articoli:

Leggi tutto

4 ottobre, inaugurazione del Cantiere Sociale e Culturale LA TELA

Piazza della Trasfigurazione 1, dalle 10 alle 13

Nasce, a piazza della Trasfigurazione 1,  il Cantiere Sociale e Culturale LA TELA. Un laboratorio di Economia Solidale, Etica, Ecologica, promosso dall’unione di alcune realtà del territorio, che aspira a vivere in un mondo equo e di pace.

Vuole essere uno spazio di aggregazione culturale di giovani e adulti; un luogo di consapevolezza nel compiere azioni della vita quotidiana; un’area abitata dall’ economia circolare, solidale, di vicinato. Come? Per ora … con l’acquisto solidale, laboratori artigianali e di autoproduzione, baratto, dono e… altro.

Il Cantiere è aperto a suggerimenti, a proposte di coloro che vi vorranno partecipare.

Il 4 ottobre, dalle 10 alle 13, volontarie e volontari di Reti di Pace e Gasp Reti di Pace, Scout Roma 19, Banda Gassotti Gruppo di Acquisto Solidale, Monteverde Solidale Onlus, Scuola di Italiano per stranieri, Beni Comuni Roma 12, Giovani Koinonia, CAF A.C.L.I. saranno in piazza della Trasfigurazione ad accogliervi e a dare ogni spiegazione.

Inoltre, in piazza, contenitore per la raccolta di olio esausto; acquisto detersivi alla spina per piatti e bucato, venite con un recipiente!

In allegato, il manifesto e il progetto del Cantiere LA TELA 

“Uscire dall’economia del profitto, costruire la società della cura”

Percorso di convergenza dei movimenti e delle realtà sociali italiane

Care e cari,
Diamo il benvenuto al Manifesto “Uscire dall’economia del profitto, costruire la società della cura”, esito di un intenso percorso di convergenza tra tanti movimenti e numerose realtà sociali di tutta Italia, che hanno raccolto l’invito, inviato il 5 giugno scorso da ATTAC Italia con una “lettera aperta a tutti” (allegata), a soggetti, realtà e Reti di Movimenti, sotto l’indicazione «Sappiamo il cosa e il perché, vorremmo discutere il come».

Invitiamo caldamente a aderire, a partecipare con le proprie idee, proposte, a fare insieme un percorso sempre più allargato e condiviso. 

Invitiamo a convergere a un testo comune cui hanno partecipato attivisti e attiviste delle tante realtà, qui sotto citate. 

Qui di seguito “Mai più come prima! Insieme per la società della cura” l’invito ad aderire, a partecipare, a firmare.

Sotto il Manifesto “Uscire dall’economia del profitto, costruire la società della cura” – 

Reti di Pace, in completa sintonia con i valori espressi nel Manifesto, aderisce.

Leggi tutto

2020 © Reti di Pace