Questo sito utilizza solo cookies tecnici e non di profilazione. I cookie sono necessari contribuiscono a rendere fruibile il nostro sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie. Per saperne di più, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Bandiere della pace contro la guerra

Il 12 marzo, Roma si mobilita contro la guerra. Appuntamento a piazza dei Consoli ore 16. Nel quartiere San Lorenzo a Roma, diversi palazzi metteranno la bandiera della pace alla finestra e anche lenzuoli con scritte contro un intervento armato italiano in Libia.

Rilanciamo questa bella iniziativa - che rende visibile la volontà di tanta gente contro la guerra - anche nei nostri quartieri! Mettiamo ai nostri balconi, alle nostre finestre le bandiere della pace, come abbiamo fatto nel 2003. Facciamo fiorire il nostro territorio di bandiere della pace per dire NO alla guerra che per sua natura nega il diritto alla vita. 

"NOI … prima gli vendiamo le armi … poi succedono le guerre … dopo ci sono i profughi … infine scopriamo che molti sono annegati … o che arrivano a migliaia." Da un testo di adesione alla giornata di mobilitazione contro la guerra che viene da Torino,  http://www.azionenonviolenta.it/sabato-12-marzo-giornata-contro-la-guerra/

A proposito delle bandiere della pace, qui di seguito la lettera di un Comitato di zona, cui si sono uniti altri gruppi del quartiere San Lorenzo

Esibiamo la nostre bandiere della pace!


il Comitato Dalmati-Marrucini-Vestini

SABATO, 12 MARZO, GIORNATA NAZIONALE CONTRO LA GUERRA!
RENZI NON DEVE TRASCINARE L'ITALIA NEL CONFLITTO LIBICO!
 

Renzi dice che non ha ancora deciso nulla, ma intanto ha spostato i bombardieri in Sicilia e sono pronti al decollo.

Ha addestrato gli incursori e ha approntato le navi di trasporto per l'invasione.  

E gli USA lo stanno spingendo sempre di più a fare questo lavoro sporco per loro (in modo che gli attentati di ritorsioni siano semmai in Italia, non negli Stati Uniti).
 

BISOGNA FERMARLO SUBITO
 

Il Coordinamento 12marzo chiede alla gente, in tutti i quartieri e in tutti i comuni, di fare un'azione di protesta, di fotografarla e di spedire le foto al loro sito web.
 

Leggete i dettagli cliccando qui.
 

La Libera Repubblica di San Lorenzo aveva già in programma, per il 12 marzo, l'affissione dalle finestre e nei balconi di un lenzuolo che protesta lo scippo, nel nostro quartiere, del Parco dei Galli e forse anche dell'area adiacente (Parcella 26), ai fini della speculazione edilizia.  Potremmo riunire le due iniziative e appendere un lenzuolo da un'altra finestre con, scritto sopra, una parola d'ordine contro un intervento armato italiano in Libia, come ad esempio:
 

SAN LORENZO CONTRO LA GUERRA

GIU' LE MANI DALLA LIBIA

LIBIA:  DIPLOMAZIA, NON BOMBE
 

Comunque, i disastri provocati delle guerre, i disastri ambientali a San Lorenzo, i disastri di Mafia Capitale, sono connessi tutti quanti.  E' lo stesso ambiente che opera a livelli diversi, come questo volantino chiarisce.

Non scordate di scattare una foto del vostro lenzuolo (o dell'intero palazzo se ci sono più lenzuoli) da mandare a questi tre indirizzi: 
12marzocontrolaguerra@gmail.com    (per affissione sul sito https://12marzocontrolaguerra.wordpress.com )
   (l'indirizzo del comitato organizzatore della giornata nazionale)
  (il nostro Comitato Dalmati-Marrucini-Vestini). Grazie!