Questo sito utilizza solo cookies tecnici e non di profilazione. I cookie sono necessari contribuiscono a rendere fruibile il nostro sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie. Per saperne di più, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Per il Servizio Sanitario Pubblico

Ulteriori attacchi alla Sanità Pubblica. La Regione Lazio continua a erodere i servizi sanitari destinati a tutti i cittadini. 
- Ricordiamo il complesso ospedaliero del Forlanini con i suoi centri di eccellenza.

- Ora riceviamo la lettera della Funzione Pubblica CGIL Roma Centro Ovest Litoranea dove si ricorda non solo la perdita di numerose prestazioni sanitarie con il trasferimento (nel 2012) del poliambulatorio di via Pascarella  presso i locali della Croce Rossa Italiana di via Ramazzini,  ma si denuncia anche la crescente riduzione di servizi sanitari fondamentali per la salute dei cittadini  e il trasferimento di ambulatori alla CRIprivatizzata nel 2010. Si erode la Sanità Pubblica per privilegiare quella privata.
- Centro Traumatologico Ortopedico, vi inoltriamo una petizione per il C T O, un altro centro di eccellenza, grazie alla preparazione e al lavoro di tutto il personale. Ma la struttura è in stato di abbandono. Qui di seguito il link alla petizione che esortiamo a leggere e a firmare https://www.change.org/p/salviamo-il-cto-di-roma?utm_source=action_alert&utm_medium=email&utm_campaign=587732&alert_id=YdsZIXOMJR_gg2hFMGXXkduvRp0AtTYKfPRz3pk3IY10w0hcyo6P%2BA%3D 

"Secondo una ricerca dell’OMS, risalente al 2000, l’Italia aveva il secondo sistema sanitario migliore del mondo in termini di efficienza di spesa e accesso alle cure pubbliche per i cittadini...." Ora che sta succedendo?  http://www.assembleaperlautorganizzazione.org/movimento/basta-la-salute-breve-storia-dello-smantellamento-della-sanita-pubblica-ipotesi-organizzazione-delle-lotte/  
Si avvicinano le elezioni amministrative, spetta a noi scegliere quei candidati che esprimono una posizione chiara in merito al Servizio Sanitario Nazionale e ai servizi locali pubblici. E' compito della politica far funzionare il pubblico. 

Qui di seguito e in allegato la  "Lettera servizi via Ramazzini" della Funzione Pubblica


BASTA TAGLI!

“ LE ATTIVITA’ NEL POLIAMBULATORIO DI VIA RAMAZZINI VANNO AUMENTATE E NON CHIUSE”

Con il trasferimento nel 2012 del poliambulatorio di via Pascarella, presso i locali della CRI di via Ramazzini,  sono venute meno numerose  prestazioni sanitarie importanti per i cittadini.

Si registra la perdita del servizio di mammografia e della  MOC, l’impossibilità di fare gli elettrocardiogramma da sforzo (per la mancanza di una stanza idonea),per ciò che riguarda gli Holter ecg (è stato acquistato un apparecchio registratore non adeguato al software montato sul computer.

Si è registrato inoltre il taglio delle ecografie internistiche, la drastica riduzione del servizio di dermatologia, la chiusura dell’ambulatorio di oncologia e pneumologia, il taglio del servizio di cardiologia per mancato reintegro di 3 cardiologi, la chiusura dell’ambulatorio di fisioterapia.

La FP CGIL Roma COL chiede al Commissario Straordinario se il corposo elenco di servizi sanitari sottratti alle necessità dei cittadini è destinato ad aumentare, visto che in questo quadro generale si inserisce una notizia giunta alla scrivente O.S. per le vie brevi, che verranno chiuse due poltrone (riuniti) utilizzate per l’Odontoiatria e che queste attività verranno svolte dalla Croce Rossa.

La Croce Rossa non è più pubblica Dlg 178/2010 e pertanto sarà l ‘ennesimo servizio espletato dai privati.

La scrivente O.S., chiede al Commissario Straordinario cosa ci sia di vero in tali voci, rendendo noto fin da ora che questa O.S. contrasterà tale scelta e che non ci accontenterà il trasferimento di tale servizio in altro distretto, in quanto comporterebbe comunque un grave disservizio agli utenti, una implementazione delle liste d’attesa ed un ulteriore impoverimento dei servizi sanitari offerti in questo presidio.

Roma,13/05/2016


FP CGIL Roma C.O.L.

Responsabile Sanità M. De Luca