Reti di Pace è un laboratorio aperto a tutto ciò che di positivo pulsa nel territorio.
Ognuno nel suo piccolo può fare qualcosa, e tutti insieme possiamo fare molto per costruire un mondo equo e di pace!

Sciopero generale della Scuola

Venerdì 10 dicembre – Ore 9:30
Roma manifestazione al Ministero Istruzione

Come i governi precedenti, anche l’esecutivo Draghi, nonostante l’enorme disponibilità di fondi europei, prosegue, con il PNRR e la legge di bilancio, nell’attacco al diritto all’istruzione e ai lavoratori/trici della scuola, visto che i provvedimenti sono caratterizzati da: proposte salariali per il rinnovo del contratto (scaduto nel 2018) ridicole e offensive, come nel caso del premio per la “dedizione al lavoro”, che ricorda le campagne del ventennio; nessuna stabilizzazione del personale precario, docenti e ATA; nessun investimento nell’edilizia scolastica, con conseguenti problemi per la sicurezza, cresciuti ulteriormente con la pandemia; nessuna riduzione strutturale del numero degli alunni/e per classe; nessuno stop ai progetti di Autonomia differenziata con i quali si vuole regionalizzare l’istruzione, che anzi vengono di nuovo allegati alla Legge di bilancio.

Leggi tutto

Invito alla TELA: festa con colazione e attività. Raccolta firme “NOPROFITONPANDEMIC”

8 dicembre – dalle 10:30 alle 12:30
Cantiere sociale e culturale “LA TELA”

Il Cantiere sociale e culturale “LA TELA” invita alla colazione di Natale e alla scoperta del laboratorio dalle 10:30 alle 12:30, piazza della Trasfigurazione 1, Monteverde.

Durante l’arco della mattinata è possibile firmare per la campagna dei cittadini europei “nessun profitto sulla pandemia” finalizzata alla sospensione dei brevetti sui vaccini e sui medicamenti anti-pandemici. Per firmare è necessario un documento valido: carta d’identità o passaporto.  

Armi: la soddisfazione di EMERGENCY per l’approvazione della legge contro le mine antipersona alla camera

Passati più di vent’anni da quando Gino Strada ha denunciato l’effetto di questi pappagalli verdi

https://www.emergency.it/comunicati-stampa/armi-soddisfazione-emergency-per-approvazione-legge-contro-mine-antipersona-alla-camera/

“L’approvazione della legge contro il finanziamento alle mine antipersona, alle munizioni e submunizioni a grappolo rappresenta un ulteriore progresso nella loro messa al bando, innanzitutto perché estende esplicitamente il divieto di finanziamento ai produttori di questi ordigni, e in secondo luogo perché istituisce meccanismi di controllo e verifica, dettando scadenze di attuazione e stabilendo sanzioni in caso di inosservanza.”

Così Rossella Miccio, Presidente di EMERGENCY, dopo il via libera definitivo all’unanimità dell’Aula della Camera dei deputati alla legge 1813 “Misure per contrastare il finanziamento delle imprese produttrici di mine antipersona, di munizioni e submunizioni a grappolo”, le cosiddette ‘cluster bomb’. Il testo è stato approvato a Montecitorio con 383 voti a favore e nessun contrario.

Leggi tutto

Pagina 1 di 142

2021 © Reti di Pace